Il delitto di contraffazione, alterazione o uso di marchi

contrario, il reato può sussistere - se la contraffazione sia oggettivamente realizzata - anche se il compratore è stato messo a conoscenza dallo stesso venditore della non autenticità del marchio (cfr. ex plurimis Cass. 11 ottobre 2000 - 14 dicembre 2000, n. 13031, ric. Ndong, 5 gennaio 1999 - 5 marzo 1999, n. 3028, ric. Dessetti).